IL COMMENTO DI FABIAN DOPO I MONDIALI DI AMBURGO

Il campione azzurro, 40esimo nello sprint e decimo nella gara a squadre, al termine della due giorni tedesca: “È stato bello tornare alle competizioni, ma ora devo riprendere a lavorare. Il prossimo fine settimana in Repubblica Ceca voglio migliorare”

Dopo mesi di attesa ed incertezza, sono riprese ufficialmente le gare del triathlon internazionale: sabato 5 e domenica 6 settembre sono andati di scena i Campionati del Mondo di Amburgo, per l’assegnazione dei titoli “sprint” e “a squadre”. Alessandro Fabian si è piazzato al quarantesimo posto a quasi 2’ dal francese Vincent Louis nella prima gara e ha poi contribuito al decimo posto dell’Italia con un tempo di tutto rispetto (19’16’’) nella seconda. Risultati che lasciano grandi margini di miglioramento e soprattutto la speranza che la corsa verso le Olimpiadi di Tokyo sia definitivamente iniziata.

Non ero mai stato così tanto tempo senza le competizioni, c’è stata un po’ di emozione nell’avvicinarsi alla gara. Speravo di fare meglio, anche perché ero riuscito ad allenarmi molto bene nell’ultimo periodo, ma è stato un fine settimana particolare. La gara individuale non mi è piaciuta, mi aspettavo qualcosa di diverso, ma purtroppo sono incappato in una giornata negativa. Domenica invece ho già percepito un miglioramento” – ha dichiarato il campione padovano – “Ho un po’ di amaro in bocca, sono state gare diverse dal solito, ma questo mi spinge a continuare a lavorare ed allenarmi ancora di più in vista dei prossimi impegni, a partire dalla prossima tappa”.

Fabian avrà infatti subito l’occasione per rimettersi alla prova: è stata confermata la tappa di Coppa del Mondo di Karlovy Vary, in Repubblica Ceca, il 13 settembre. Piccoli segnali di normalità per Alessandro, che ormai è entrato stabilmente nell’élite del triathlon internazionale, e che punta alla terza Olimpiade consecutiva in Giappone: “Resta il mio sogno più grande e lo inseguirò fino alla fine”.