Alessandro Fabian chiude al 10° posto la sua prima esperienza al triathlon di Bardolino.

L’atleta dei Carabinieri si è reso protagonista di una bella fuga, cominciata già al termine della frazione di nuoto.

“Avevo detto che avrei fatto gara d’attacco, e cosi è andata – ha raccontato Alessandro – io e Secchiero siamo partiti subito forte in bicicletta. purtroppo Andrea è caduto ed è stato riassorbito dal gruppetto che inseguiva.
In quel momento, quando sono rimasto solo davanti, ho preferito tirare dritto, pur sapendo che avrei sprecato molte energie. In questa fase della stagione sto caricando molto anche in allenamento. Ho preferito testare la mia preparazione, senza inseguire il risultato a tutti i costi”.

Fabian, che in quest’anno post-olimpico ha voluto modificare sia il programma gare sia la preparazione, Domenica prossima sarà per la prima volta al via del 70.3 di Pescara. Per Fabian sarà l’esordio sulla distanza Half Ironman.